La F1 ha un nuovo campione del mondo

Il campionato del mondo di F1 decreta il suo vincitore

Nell’ultimo Gran Premio di stagione corso ad Abu Dhabi, Emirati Arabi Uniti, al campione tedesco della Mercedes Nico Rosberg, basta un secondo posto per aggiudicarsi il titolo iridato ed iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro dei campioni del mondo di categoria.

Per la verità, Abu Dhabi non ha riservato grandi emozioni agli amanti della Formula1, considerato che l’unico pilota in gara che avrebbe potuto seriamente insidiare il secondo posto di Nico Rosberg, il gioiellino di casa Red Bull Max Verstappen, è partito male rovinando presto la sua gara.

Un impatto con la Force India di Hulkenberg, infatti, ne aveva scoraggiato le ambizioni subito dopo il semaforo verde, consegnando al tedesco della Mercedes una gara diventata poco più che una passerella. Soltanto i pit stop hanno rimescolato le carte, con Rosberg finito in terza posizione. Tuttavia, la classe ed un pizzico d’incoscienza gli hanno permesso di sbarazzarsi del suo avversario, mentre Lewis Hamilton volava verso la vittoria. Il mondiale con il quale Nico Rosberg ha eguagliato il primato ottenuto 34 anni fa da suo padre Keke è assolutamente meritato.

Il pilota tedesco è partito benissimo e, fin dai primi Gran Premi stagionali, ha costruito un vantaggio sempre più importante e duro da scalare per gli avversari, approfittando anche delle tante distrazioni dell’unico vero avversario di stagione, il compagno di squadra Lewis Hamilton. E l’inglese, già vincitore di 3 mondiali di cui 2 consecutivi, ha davvero tanto da rimproverarsi.

La stagione di F1 appena terminata e i suoi principali protagonisti

Il fresco vincitore dell’appena terminato mondiale di F1 ha un nome, Nico Rosberg. Il pilota tedesco della Mercedes è riuscito ad aggiudicarsi il suo primo mondiale in carriera a 31 anni, dopo 23 trionfi e 57 podi complessivi. formula-1

Quest’anno, Rosberg è riuscito a trionfare dopo una stagione fatta di grande costanza ed una serie di 4 vittorie consecutive inanellate nei primi 4 Gran Premi stagionali. Il testa a testa fra Rosberg ed Hamilton ha consegnato alla Mercedes anche il titolo costruttori, vinto dalla scuderia tedesca per la terza volta consecutiva, dopo i 2 trionfi iridati di Hamilton che hanno preceduto la vittoria di Rosberg. Al termine della stagione, le vittorie di Rosberg sono state 9, superato soltanto dal compagno di squadra Hamilton, in grado di aggiudicarsi ben 10 Gran Premi sui 21 totali.

Oltre ai fenomeni di casa Mercedes, sul podio stagionale è salito anche l’australiano Daniel Ricciardo, che a sua volta ha preceduto in graduatoria il tedesco della Ferrari Sebastian Vettel, l’olandese Max Verstappen, pilota più giovane dei sempre ad aggiudicarsi un Gran Premio di F1, e il finlandese della Ferrari Kimi Raikkonen.

Verstappen, pupillo e giovane talento di casa Red Bull, dopo l’esordio in gare ufficiali risalente al 2015, è stato promosso come seconda guida della casa automobilistica austriaca prendendo il posto di Daniil Kvjat, nel frattempo retrocesso nella Toro Rosso. A consacrare il ragazzo quale più giovane vincitore della storia della F1 è stato il GP di Spagna.

websexlivecam